Simona Prives

 

Home

Corso Vittorio Emanuele 113 - ottobre 2015

 
  • Foto Installazione
 
 
"Il mio lavoro ci colloca in ambienti che sono artificiali e naturali e che riguardano questo momento storico”
 

Realizzati con una tecnica mista, che combina il lavoro artigianale con quello digitale, i collage di Simona Prives indagano i processi di decadenza e ricostruzione dell’ambiente urbano che la circonda. In questi lavori elementi industriali di scarto, mappe, rifiuti e strati di terreno, così assemblati insieme, generano a loro volta nuovi mondi, astratti e familiari. Si tratta di paesaggi immaginari estremamente elaborati che riflettono le nostre attuali complesse relazioni con la natura e la tecnologia, e che sfociano in composizioni che evocano momenti di trasformazione. Temi come la crescita e l’impoverimento sono dunque continuamente presenti nella produzione di Simona Prives. Frammenti di disegni realizzati da lei stessa sono combinati con serigrafie, elementi trovati per strada e foto scattate in aree soggette a riqualificazione nel quartiere di Gowanus (Brooklyn, New York), come per esempio la nuova stazione della metropolitana sulla Nona strada e Smith.

 

Questa installazione è ospitata da



Twitter Facebook Google+ LinkedIn buffer StumbleUpon Digg flattr Pinterest tumblr Reddit Email

BACK